Acquedotto Pugliese S.p.a.

INCARICO PER L’ESPLETAMENTO DELLA RELAZIONE GEOLOGICA, DELLA MAPPATURA DEI SOTTOSERVIZI PRESENTI NEL SUOLO, DELL’ATTIVITA’ DI PRELIEVO DI CAMPIONI DI SUOLO E CARATTERIZZAZIONE CHIMICO-FISICA DEGLI STESSI. ABITATO DI MARTINA FRANCA: “CONDOTTA DI ADDUZIONE PER IL POTENZIAMENTO DELL’EROGAZIONE IN LOCALITA’ SAN PAOLO”

 

Stazione appaltante/Committente Acquedotto Pugliese S.p.a.
Localizzazione intervento Comune di Martina Franca (TA)
Importo dell’incarico professionale € 24.484,84
Categoria
Data inizio incarico 26/06/2019
Data approvazione
Tipologia attività TOPOGRAFIA, GEOFISICA, GEOLOGIA, AMBIENTALE

 

Su incarico ricevuto dalla Società Acquedotto Pugliese S.p.a. la GIA Consulting S.r.l ha eseguito indagini geofisiche con il metodo georadar per la mappatura dei sottoservizi presenti al di sotto della sede viaria del Comune di Martina Franca (TA). Il rilievo è stato effettuato impiegando un GPR Stream C Advanced (IDS) equipaggiato con antenna a frequenza centrale di 600 MHz per un’estensione totale di 6 Km spingendo l’antenna lungo una serie di profili paralleli in modo da ottenere una completa copertura degli assi viari investigati. Al fine di categorizzare i sottoservizi in funzione della tipologia sono stati rilevati i chiusini e i manufatti in superfice con strumentazione GPS.

I dati acquisiti sono stati elaborati tramite il software GRED HD 3D CAD, che consente di analizzare dettagliatamente il dato acquisito e di applicare i filtraggi e le correzioni necessarie sui singoli radargrammi; questi sono stati poi interpolati al fine di ottenere delle immagini planimetriche a profondità costanti delle aree indagate (time-slices).

 

 

 

                 

Figura 2 – Elaborazione attraverso il software GRED HD

L’indagine GPR ha consentito di ottenere delle immagini dettagliate dei sottoservizi presenti nei primi 3 metri al di sotto della sede stradale. Attraverso il modulo CAD di GRED HD, le anomalie identificate sono state digitalizzate in 3D e classificate in base alla tipologia di sottoservizio individuato.

L’elaborato finale consiste in un file CAD in cui è riportata la planimetria generale e le sezioni trasversali all’asse stradale delle aree rilevate con la materializzazione dei sottoservizi individuati dalle interpretazioni dei radargrammi e delle time-slices.

 

Figura 3 – Stralcio del progetto CAD con l’ubicazione dei sottoservizi individuati

 

Nell’ambito dello stesso incarico la G.I.A. Consulting S.r.l., ha eseguito una campagna di indagini geognostiche e geofisiche per la ricostruzione stratigrafica, e la caratterizzazione chimico-ambientale dei terreni, sono stati realizzati n° 7sondaggia carotaggio continuo spiniti fino alla profondità massima di 5,00 m da p.c.

In corso d’ opera è stata stilata la stratigrafia dei terreni attraversati, con una descrizione qualitativa dei singoli strati rinvenuti. Inoltre sono stati annotati tutti gli elementi relativi ai campionamenti, alle prove in situ, alla percentuale di carotaggio ed a tutte le eventuali anomalie riscontrate nel corso della perforazione. Inoltre, sono state eseguite delle prove penetrometriche dinamiche in foro del tipo S.P.T., secondo le modalità contenute nelle Raccomandazioni AGI (1977) “Raccomandazioni sulla programmazione ed esecuzione delle indagini geotecniche”. Durante l’esecuzione dei sondaggi geognostici, sono stati prelevati dei campioni ambientali per dare luogo ad analisi chimiche per la caratterizzazione ambientale dei terreni, le fasi di campionamento sono state condotte in conformità a quanto riportato nel Manuale per le indagini ambientali nei siti contaminati (APAT Manuali e linee guida 43/2006)